Mappe termografiche dei termosifoni

termografia termosifoni

La mappa termica di un termosifone permette di valutare il perfetto funzionamento dello stesso.

[termografia-mappa calorifero]

La termografia è una tecnica diagnostica NON invasiva che si basa sul principio fisico secondo cui qualunque corpo con una temperatura maggiore allo zero assoluto (-273,15 °C), emette energia sotto forma di radiazione infrarossa. Questa energia viene rilevata e convertita in un segnale digitale da uno specifico strumento (la termocamera appunto) che è in grado di mostrare un’immagine che, comparato con una palette di colori rappresentante una scala di temperature, costituirà una vera e propria mappatura termica superficiale dell’oggetto.

La termografia ad infrarossi si è evoluta a tal punto da diventare uno degli strumenti di diagnostica più importanti per la manutenzione preventiva e per la rilevazione di eventuali perdite energetiche, presenza di umidità, ricerca perdite, infiltrazioni d’acqua, depositi nelle tubazioni e molto altro.

La visualizzazione ottica attraverso termocamere IR, offre notevoli vantaggi perché è in grado di ispezionare rapidamente aree più ampie e luoghi difficilmente accessibili con strumenti a contatto, consentendo così di individuare e fornire una mappatura precisa del percorso di tubazioni e/o cavi elettrici internamente alle pareti e/o massetti.

Le tecniche tradizionali comunemente utilizzate per ricercare l’origine di una infiltrazione o di una perdita nelle condutture, prevedono metodi di ispezione invasivi (rottura di muri o pavimenti) che, per loro natura, provocano disagi.

La termografia invece, attraverso un’attenta indagine condotta con accurata professionalità, è in grado di individuare con estrema precisione i punti in cui l’acqua si infiltra (o dove la tubazione perde), riducendo così costi e disagi provocati da tecniche obsolete, poco precise e molto invasive.

La visualizzazione ottica attraverso termocamere IR, offre notevoli vantaggi perché è in grado di ispezionare rapidamente aree più ampie e luoghi difficilmente accessibili con strumenti a contatto, consentendo così di individuare e fornire una mappatura precisa del percorso di tubazioni e/o cavi elettrici internamente alle pareti e/o massetti.

  • 2
  • 1
  • 3
  • 4
Share by: